posizioni a confronto-scontro

Politica e Antimafia: dialogo con un proibizionista, il direttore di ienesicule Marco Benanti

Interviste   Giovedi, 18 agosto 2016

di Zelda Raciti Radicali Italiani

Legalizzare lo spinello? Ci risiamo: i radicali e forze affini vogliono regolamentare il fenomeno. Ma l’ “Italia migliore” delle persone perbene non ci sta. 

Poi, arriva il “numero uno” dell’Anticorruzione Raffaele Cantone e prende posizione a favore della legalizzazione.

Ecco allora un dialogo che non vuole essere istruttivo. Per cose del genere basta e avanza Saviano e i Saviano boys.

Benanti: "ma perchè ti devi fumare la marijuana? Non ti rendi conto che potresti diventare come uno di que giovani mammoni che non si vogliono assumere le proprie responsabilità e vivono sulle spalle del governo?"

Perchè è un piacere come per te bere un buon bicchiere di vino o una buona birra.

Secondo me,non è la stessa cosa: bere vino o birra è di sinistra, è un sintomo di intelligenza. Invece, fumare cannabis vuol dire volere fare sempre quello che si vuole, insomma, essere immaturi. E’ così?

Giusto, la cannabis fa meno male dell'alcool! Ma tu non ti sentiresti offeso se,in questo momento,mentre sorseggi il tuo coctail,io ti chiamassi alcolizzato? Non lo troveresti stupido e ridicolo?
Ti pongo io una domanda: perchè anche se è stato dimostrato che la cannabis non solo non porta al consumo delle cosidette droghe pesanti -dogma indiscusso fino a poco tempo fa- ma che anzi ha effeti terapeutici,non deve essere regolamentata? A chi conviene che la cannabis rimanga illegale?

B: secondo una mia profonda convinzione conviene a chi vuole vivere una vita corretta, disciplinata, rispettando la legalità e leggendo l’Unità.

Non ti seguo.

B: Non saprei,ma questo che c'entra? Se si legalizza,si incentiva il suo consumo e sarà più facile comprarla e fumarla!

No,è più facile acquistarla adesso, che non c'è controllo, soprattutto per i giovani. Il rischio del passaggio alle droghe pesanti avviene perchè lo spacciatore si comporta come un semplice commerciante.ti propone di comprare anche altre cose,magari più costose!

B: ma non è vero, i miei conoscenti di sinistra dicono tutti che è un vizio borghese, che la borghesia e il Presidente degli Usa hanno imposto la droga al mondo. Siccome lo dicono loro, è sicuramente vero.

Ma ti sei fatto di qualcosa? Allora, il discorso è chiaro? Oggi Raffaele Cantone dell’Anticorruzione prende posizione a favore di una parziale legalizzazione, quella delle droghe leggere.

B: allora, se lo dice Cantone forse è vero, ma una domanda te la faccio io: cosa facciamo fumiamo tutti e ci facciamo crescere i capelli tutti quanti?

No! legalizzare non vuol dire incentivare,ma regolamentare!

B: non mi hai convinto, ora leggo l’Unità o Repubblica e dopo ti dico cosa ne penso.

 

di zelda Raciti Radicali Italiani Data: Giovedi, 18 agosto 2016

Articoli correlati

Politica&Sindacato, che musica! Il "Quartetto Cetra" si divide? Tre cu...

intervista di iena musicale marco benanti a Tony Caddozzo! Tony, qua la cosa è seria, ci sarebbe un caso umano alla Cgil. Di nome fa Luisella Albanella. Sarebbe in crisi......

Fermenti politici: l'Isola che c'è, eccome, vista da Natalina Costa, s...

Domenica mattina, la cappella Bonajuto, suggestivo sito bizantino incastonato nel cuore di Catania, ospiterà il battesimo di "Solosicilia", interessante laboratorio di ...