Comunicato stampa del Comitato Siculo Fisi

SUL VULCANO IL SUPER G PIU’ A SUD D’EUROPA: SI LAVORA IN VISTA DEL CRITERIUM INTERAPPENNINICO.

Conto alla rovescia sull’Etna dove si lavora sodo per preparare il Criterium Interappenninico di sci alpino, una tre giorni di gare a cui prenderanno parte gli atleti provenienti da 11 rappresentative regionali che, proprio sul vulcano, potranno conquistarsi l’accesso diretto ai campionati nazionali assoluti.

Dal 7 al 9 febbraio sono in programma una prova di slalom gigante, uno speciale ed una gara di Super G che aprirà la tre giorni. Proprio per questa disciplina sarà un battesimo sulle nevi dell’Etna che ospiterà per la prima volta un tracciato del genere, così la pista Coccinelle diventerà il Super G più a sud d’Europa.

La pista verrà testata giovedì dall’allenatore federale Giacomo Perni dopo i lavori messi a punto dalla Star, la società che gestisce gli impianti di risalita a Piano Provenzana, e dal Comitato siculo Fisi.

Al Criterium Interappenninico di sci alpino, riservato alle categorie Ragazzi e Allievi, parteciperanno gli atleti delle undici regioni italiane di riferimento: Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Abruzzo, Campania, Puglia, Marche, Molise, Lazio, Calabria e Sicilia.

“Le iscrizioni si chiuderanno il prossimo 3 febbraio – spiega il presidente della Fisi, Nuccio Fontanarosa, promotore dell’evento organizzato con sei sci club siciliani – e ciascun comitato può far concorrere 16 atleti per ogni categoria, stimiamo quindi una partecipazione di oltre 250 concorrenti”.

Infine, si va verso il rinvio delle gare regionali in programma il prossimo week end.