bilancio delLa fortunata manifestazione

Spettacoli e Cultura, Taormina: Una Ragazza per il Cinema, il gala finale e le storie di aspiranti star

Spettacoli e Cultura   Giovedi, 13 settembre 2018

Una ragazza per il cinema, edizione trenta, trova il suo acme nella serata del nove settembre al teatro antico di Taormina, con le splendide e talentuose partecipanti, protagoniste in un gala coinvolgente ed interessante, condotto con bravura da Anna Falchi e Jonathan Kashanian, già riconfermati in veste di presentatori per la prossima edizione dai patron Antonio Lo Presti e Daniela Eramo, felici ed emozionati per il successo dell’evento.

La manifestazione che tra le altre ha lanciato Giusy Buscemi, divenuta poi Miss italia ed attrice affermata, ed Alessia Debandi (che comparirà sul piccolo schermo per un prodotto Rai per 13 puntate), avvalendosi di una giuria tecnica (che annovera tra gli altri Fioretta Mari, Rossella Izzo, Franco Battaglia, Leon Cino, Pablo Gil Cagné, l’affascinante vincitrice 2017 Angela Etiope , G. Di Stefano e S. Calogero di Wella Italia, Aldo Papalia di Guess Italia, la dirigenza di Nuxe ed altri di pari livello) ha decretato le vincitrici di alcune fasce legate a sfaccettature diverse del mondo dello spettacolo.

Le 96 ragazze concorrenti provenienti da tutta Italia, introdotte dal duo dei presentatori, hanno incantato la platea sfilando in costume da bagno intero ( un’esclusiva Guess), prima, ed in abito da sera , poi, sul palco del Teatro Antico, illuminato anche dall’esibizione danzante di alcuni elementi dell’accademia del coreografo Leon Cino( che ha guidato le 96 partecipanti sul proscenio taorminese), con l’uditorio deliziato anche dall’esibizione del fisarmonicista pluricampione mondiale Pietro Adragna e allietato anche dal comico Uccio De Santis che ha intervistato da par suo , con trascinante e piacevole ironia, le partecipanti per essere poi premiato dal giornalista ed amico Saro Laganà.

La splendente Angela Etiope, recitando un toccante monologo, ha focalizzato l’attenzione sul tristemente ricorrente tema della violenza sulle donne, sposando l’iniziativa della Guess Foundation che propone il 27 maggio di ogni anno il “denim day “per non dimenticare l’incredibile sentenza che portò all’assoluzione di un violentatore poiché la vittima indossava dei jeans, cosa che avrebbe, nell’allucinante sentenza del giudice, dimostrato l’assenso al rapporto da parte della donna.

Una passionale e straripante Fioretta Mari, ricordandoci i suoi ottimi trascorsi sul palco del teatro Antico ha dedicato una poesia, scritta da Walter Chiari per Ava Gardner, a Jonathan, che commosso ed onorato ha continuato l’elenco dei premiati, tra i quali Videobank, società di Broadcasting televisivo e trasmissioni satellitari e tanto altro, che ha ottimamente organizzato, ed anche in pochissimo tempo, il recente Taormina Film Fest ed il cui premio è stato ritirato dall’intensa Guia Jelo.

Bianca Atzei con due sue canzoni ( tra cui anche la hit :”Ora esisti solo tu”) ed un omaggio a Battisti (“Con Il nastro Rosa"), per il ventesimo anniversario della scomparsa del grande cantante, (anticipando gli interventi dell’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo Sandro Pappalardo, del direttore artistico Ernesto Trapanese e del prezioso ufficio stampa Lucio Di Mauro),ha accompagnato il pubblico al momento dell’attribuzione delle fasce sponsor e moda , con la Sardegna e la Sicilia a fare da regine e con Naomi Moschitta, ( già concorrente nel 2014) catanese valente, decisa ed attraente ( dai più paragonata alla giovane Loren e con un futuro roseo facilmente pronosticabile) a conseguire l’alloro più importante ossia quello di Ragazza per il cinema 2018 ( oltre alle fasce “Ragazza Jaen Klebert” e “Ragazza Wella”) ed anche la borsa di studio Actor’s Planet di Rossella Izzo.

 

Ma ciò che avvince maggiormente, in un concorso che unisce talenti e bellezza, completezza e competenza, preparazione e determinazione, sono le aspirazioni, i pensieri e le storie che contraddistinguono le bellissime partecipanti, i colori delle loro speranze, i sentimenti che animano le loro aspettative e che dipingono i tratti dei loro sogni.

Come per la sarda Iris Mulas (con il team sardo molto creativo e preparato anche nella prova talento), sempre amorevolmente appoggiata da una bella famiglia e dal fidanzato, fortemente dotata anche in campo recitativo e che ha saputo, alla seconda partecipazione, crescere, con impegno e bravura, per distinguersi in modo assoluto vincendo quattro fasce, tra cui quella “talent” nella prova dell’8 settembre, sfiorando il trionfo assoluto.

Come Cristina Angelini, dall’Emilia-Romagna, bellezza e talento cristallini, che non ancora scoperto appieno il proprio potenziale, e pura nella sua grande interiorità e dolcezza, nonché capace di arrossire ed emozionarsi con spontaneità(dote che purtroppo sta scomparendo) nel rapportarsi alle nuove situazioni e persone, pur divenendo determinata ed abilissima sul palco e che, accompagnata dalla madre, mira ad emulare le prove attoriali di M.Robin, A. Jolie, J. Depp e Di Caprio, studiando , in futuro, anche per divenire avvocato. Come per la piemontese Miriana Boccardo, con le sue fattezze del volto da ammaliante nord-europea e la sua grande voglia di esprimere sé stessa, le sue emozioni e la sua bella personalità; o la catanese Erica Geni Maccarrone, (fasce “Ragazza Nuovo” e “Ragazza Guess”), modella di sincera ed immediata beltà, dalla grande eleganza e fascino, e grande presenza scenica, che ha studiato recitazione con Kaspar Capparoni, con nel curriculum la laurea in conservatorio di pianoforte e laureanda in scienza della formazione primaria.

O la Toscana Rausy Giangarè( Fascia Ragazza“Miss delle miss”), di multietnica bellezza ed abilità palesi, estremamente decisa nel voler diventare attrice affermata e che ha già collaborato con Guess per Pitti ; c’è la leccese Alessia Gravili, arrivata quasi per gioco al concorso e che ha per miti attoriali ( come accade per molte delle ragazze del concorso) Sofia Loren e Giulia Michelini; o Maria( “Masha”) Pogrebnyak (Fascia “Nuovo tv” , “ Ragazza blue Ice”3a classificata fascia “moda”), che vive a Sorrento ma è d’origine russa ed è da soli 5 anni in Italia, che oscilla tra il suo essere buona e “tosta” e che vorrebbe , al contempo, fare anche l’architetto. Si staglia anche Danìka Russo ( Fascia “Ragazza Nuxe”),proveniente da Cesenatico vivace e propositiva, a Jesolo nel 2017 per Miss Italia e già Miss Emilia nello stesso anno, dallo sguardo profondo e delicatamente ammaliante ( cosa che l’accomuna all’altra concorrente Giorgia Prandi, Piemonte), che ha mostrato tutta la sua sensibilità nell’affrontare il tema del bullismo nella prova “talent”. Con ritmi incalzanti, sempre nella prova “talent” ha dominato la scena la laziale Mila Coccia,( fascia “ Ragazza Centro Mességué” e “Ragazza Sorriso”) con la sua beltà di origine somala e con il suo essere un’ ottima ballerina, con una personalità radiosa ( ha fatto anche un programma su“ Alice”).

La Fascia “Ragazza Vidoebank” ha omaggiato giustamente Karola Guglielmino, catanese di origine ungherese, con studi di danza classica e moderna e con Jhonny Depp come attore di riferimento e che ha la bontà come pregio assoluto, oltre ad uno sguardo elegantemente intrigante, e come difetto la testardaggine.

Degna di nota la catanese Desirè D’agata (che ha ricevuto il il Globus Award “Una Ragazza per il Cinema”), che ha abbinato bellezza ad un grande padronanza del suo talento interpretativo (rafforzato dai suoi studi di recitazione, dizione e danza), espresso fortemente nella prova “talent”, insieme ad una solarità travolgente.

Senza dimenticare Gaia Gangi ( 1° classificata per la fotogenia), catanese, già Miss baby Sicilia a sei anni e che si ispira a Nicole Kidman e Brad Pitt e che con il suo spirito libero vuole andare a Roma per affermarsi, anche studiando medicina. C’è Jessica Monatovani ( di Reggio Emilia) poliedrica e determinata e che ha collaborato con Giuseppe Lo Console (regista anche di Rocco Papaleo), ha fatto nuoto e canto. La promettente comisana Lara Malandrino ( che aspira ad entrare nel mondo della moda), così come la briosa e frizzante catanese Francesca Mirone propongono le loro doti all’insegna di una grande carica interiore con modelli come Francesco Arca e Francesca Chillemi, con la Mirone che ha una sua scuola di danza ed ha presentato un evento di moda e politica insieme, dimostrando talenti in più ambiti. A ricordarci Nicole Kidman da giovane è la palermitana Francesca Ferrante, volitiva e molto sensibile. Si evidenzia anche la marchigiana Noa Planas ( 2° classificata per la fotogenia) , protagonista delle trasmissione il “collegio” e talento canoro indiscutibile che si è fregiata del titolo di “Ragazza regione Siciliana turismo”

 

Altre Fasce assegnate :

Fasce “sponsor”:

  • Ragazza Make-up Gil Cagnè: Iris Mulas (Sardegna)

  • Ragazza Agromonte: Debora Ottone

  • Ragazza Kea Atelier: Chiara Gulizia (Catania); ragazza simpatia Serena Caredda 15 anni

  • Ragazza in gambe: Giusy Scuderi, 17 anni da Catania

  • Ragazza Spettacolo: Angelica Fonderico 21 anni (Campania)

  • Per la fotogenia 3a classificata: Arianna Roselli 21 anni (Piemonte)

  • Ragazza PVK : Emanuele Persolja ( Messina)

  • Ragazza Sanbenedetto: Selena Russo( Domodossola)

  • Ragazza simpatia: Serena Caredda ( sardegna)

Fasce” Moda”:

  • 2a classificata: Iris Mulas

  • 1° classificata: Nicol Angelozzi

 

Fasce “Una ragazza per il cinema”:

  • 3° classificata Serena Caredda

  • 2° classificata: Iris Mulas.

Gian Maria Tesei

 

 

 

 

 

 

 

di Gian Maria Tesei Data: Giovedi, 13 settembre 2018

Articoli correlati

Editoria: la destra e Catania

Il 6 ottobre sarà presentato a Catania il libro di Marcello De Angelis "Cosa significa oggi essere di destra?". Pubblichiamo al riguardo un contributo di Marco Iacona. Non ...

Spettacoli e Cultura: al via "Palermo Comic Convention"

Tre giorni di eventi, giochi, spettacoli ed esposizioni, con Tom Hopper de “Il Trono di Spade”, il cantante Giorgio Vanni, il maestro del manga Shintaro Kago, i fumetti...